News

Puma DD, l'ottimizzazione della stesura

Puma DD, l'ottimizzazione della stesura

Caron Technology rivoluziona la sala da taglio con il nuovo stenditore automatico PUMA DD.

Caron Technology ha partecipato all'ultima edizione di Texprocess Americas, che si è tenuta dal 22 al 24 maggio ad Atlanta presso il Georgia World Congress Center, congiuntamente al Techtextil North America, in questa occasione l'azienda trevigiana ha presentato PUMA DD. Lo stenditore automatico Puma, già tecnologicamente avanzato, è implementato da un software capace di percepire e individuare i difetti presenti nel tessuto da stendere.

Texprocess Americas è stata una ventata di incoraggiamento ed esortazione al cambiamento per tutte le aziende che operano nel settore dell'automazione tessile. Caron Technology ha contribuito personalmente al sentimento di innovazione presente in fiera, sono stati molti infatti i visitatori che si sono presentati allo stand interessati all'azienda e al nuovo macchinario.

I partecipanti a Texprocess hanno potuto osservare in anteprima il prodotto brevettato da Caron che è destinato a trasformare la fase di stesura dei tessuti. Puma DD è dotato di una struttura di sostegno in cui sono posizionati degli strumenti di percezione ottica, più precisamente si tratta di una o più fotocamere parallele al banco di stesura, in grado di comprendere, in modo totalmente automatico, la tipologia di materiale steso, individuandone i difetti intesi come fori, macchie o fili tirati. E' l'unità di controllo logico, cuore pulsante della macchina, ad eseguire insieme ai sensori ottici questa operazione con la macchina in movimento.

L'intelligenza artificiale dello stenditore, dopo aver identificato i difetti, è in grado di confrontarli con il file di taglio in esecuzione, indicando all'operatore se tali imperfezioni si trovano all'interno dei singoli pezzi o al di fuori, suggerendo così due diverse soluzioni: l'attivazione del meccanismo di refilo del difetto nel primo caso o proseguire nell'attività di stesura del tessuto nel secondo caso.

Caron Technology con la sua attività negli anni ha supportato la crescita delle aziende operanti nel settore del fashion, dell'abbigliamento, ed anche in questo caso ha messo a punto un prodotto che permette di risparmiare tempo e tessuto, utile per agevolare l'attività degli operatori, migliorando così la produzione delle aziende, si tratta di una vera e propria rivoluzione nella sala da taglio!

Il processo di identificazione svolto dalla macchina è da sempre una mansione esercitata manualmente dall'operatore che segue la stesura del tessuto, grazie al principio di "machine learning" invece sarà Puma DD ad essere istruito per l'individuazione di diverse tipologie di imperfezioni, correlate alle distinte caratteristiche e particolarità di ogni tessuto: non necessariamente un difetto presente in una varietà di materiale lo è anche in un'altra.

Caron Technology ha lavorato con cura per progettare e realizzare tale dispositivo innovativo che se implementato nell'azienda può ottimizzare l'intera catena di produzione, limitando gli scarti che si producono in grande misura nelle prime fasi di lavorazione del tessuto, così da garantire alle aziende tessili degli elevati livelli di produzione ed efficienza per rispondere alle richieste dei consumatori finali.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Caron Technology revolutionizes the cutting room with the new automatic spreader PUMA DD

Caron Technology participated at the last edition of Texprocess Americas at the Georgia World Congress Center of Atlanta from May 22 to May 24, where it presented PUMA DD. The automatic spreader Puma, already technologically advanced, is implemented by a software that can perceive and identify the defects present in the fabric to be spread.

Texprocess Americas has been a wave of encouragement and exhortation to the change for all companies operating in the field of textile automation. Caron Technology has personally contributed to the feeling of innovation present in the fair, many visitors came to the stand interested in the company and the new machinery.

Texprocess participants were able to preview the product patented by Caron, which is destined to transform the fabric spreading phase. Puma DD is equipped with a support structure in which are positioned optical perception tools, more precisely it’s one or more cameras parallel to the spreading bench, able to understand, in a totally automatic way, the type of material, identifying the defects understood as holes, stains or pulled threads. It is the logical control unit, the heart of the machine, with the optical sensors, to perform this operation with the moving machine.

The artificial intelligence of the spreading machine, after having identified the defects, is able to compare them with the cutting file in execution, indicating to the operator if such imperfections are found inside the individual pieces or outside, thus suggesting two different solutions: the activation of the fault trimming mechanism in the first case or to continue the drafting of the fabric in the second case.

Caron Technology with its activity over the years has supported the growth of companies operating in the fashion, clothing, and also in this case has developed a product that saves time and fabric, useful to facilitate the activity of operators, thus improving the production of companies, it is a real revolution in the cutting room!

The identification of the defects done by the machine has always been a task performed manually by the operator who follows the spreading of the fabric, but thanks to the “machine learning” principle now Puma DD will be instructed to identify different types of imperfections, related to the distinct characteristics and particularities of each fabric: not necessarily a defect in a type of material is also in another.

Caron Technology worked hard to design and realize this innovative device, if implemented in a company can optimize the whole production chain, decreasing a big amount of waste that is produced in the early steps of processing the fabrics, so as to ensure to the companies high levels of production and efficiency to meet the demands of final customers.

The automatic spreader PUMA DD at Texprocess Americas