News

Covid-19: Caron Technology supporta le aziende del tessile nella riconversione della produzione

Covid-19: Caron Technology supporta le aziende del tessile nella riconversione della produzione

In Italia come all’estero, la risposta del settore tessile e moda all’emergenza coronavirus non ha tardato ad arrivare.

A seguito dello stanziamento di 50 milioni di euro previsti dall’art.5 del decreto CuraItalia per la produzione di dispositivi medici e di protezione individuale, diverse centinaia di aziende del comparto sparse su tutto il territorio nazionale hanno potuto continuare le attività produttive riconvertendo le linee per la produzione di mascherine, bene sempre più ricercato e difficile da reperire sia per i privati cittadini sia per professionisti in ambito medico.

Un’operazione che ha trovato eco nell’appello lanciato da Confindustria Moda insieme a CNA Federmoda e Sportello Amianto Nazionale, supportati anche da PWC Italia, con l’obiettivo di raccogliere candidature da parte delle aziende per la fornitura di tessuto-non-tessuto (TNT) e la riconversione della produzione in mascherine o DPI (Dispositivi di Protezione Individuale). La campagna ha raccolto numerose adesioni e ha permesso di avviare una produzione che, secondo quanto comunicato dal Ministero della Salute, dovrebbe arrivare a 700mila mascherine al giorno.

Anche Caron Technology, da 35 anni attiva nella progettazione e realizzazione di macchine per la stesura e il taglio dei tessuti per il settore tessile, ha voluto fare la sua parte per aiutare le aziende del settore nella riconversione della produzione.

L'intervento di Caron prevede due direttrici:

  • supporto nella riconversione degli impianti che producevano abbigliamento, nella produzione di mascherine e camici. Gli interventi mirano a facilitare il passaggio dai “vecchi” ai nuovi tessuti impiegati per la produzione di mascherine, che richiedono determinati adattamenti in fase di stesura. Grazie all’'esperienza nell'ambito della stesura non confinata all'ambito moda, Caron è riuscita a supportare le aziende clienti anche da remoto, permettendo loro di superare queste difficoltà e di implementare senza problemi le nuove linee produttive.

  • Manutenzione ordinaria e assistenza tradizionale. Oltre a supportare le aziende nella riconversione, Caron continua ad essere vicina ai suoi clienti che hanno bisogno di supporto tecnico sugli impianti in uso. Laddove possibile, gli interventi vengono condotti in modalità da remoto, mentre nei casi più gravi o di aziende di pubblica utilità, si provvede all’invio del tecnico che opera sempre nel rispetto dei protocolli sanitari. La solidità delle macchine Caron Technology permette comunque di ridurre al minimo questo tipo di interventi. Il supporto avviene anche nei confronti dei clienti esteri, sempre in modalità smart o grazie alla rete di distributori locali presenti a livello internazionale.

Caron Technology ha aderito anche all’iniziativa lanciata da Assindustria Venetocentro - Imprenditori Padova Treviso, che ha coinvolto le aziende associate del territorio per una raccolta fondi di oltre 600.000 euro a favore dell’ospedale Cà Foncello di Treviso. Una iniziativa di solidarietà che ha trovato il riscontro di tante altre aziende sul territorio, ognuna delle quali ha dato il proprio contributo per sostenere il potenziamento delle unità di terapia intensiva dell’azienda sanitaria locale in prima linea nella lotta a Covid-19.


Fonti

CNA Moda, 20/03/2020: La filiera della moda al lavoro per produrre mascherine

Pambianco News, 25/03/2020: La filiera chiude oggi. Ma non per le mascherine Made in Italy

Ministero della Salute, 29/03/2020: Covid-19, il Commissario Arcuri: "Accelera la produzione italiana di mascherine"

Pambianco News, 31/03/2020 Mascherine, la moda inizia da 200mila al giorno